Nel deserto non ci sono ingorghi

Nel deserto non ci sono ingorghi

Nel deserto non ci sono ingorghi

Il patto tra l’uomo e il deserto: Leggenda di Moussa Ag Assarid che spiega il rapporto del popolo Touareg con il Sahara e il loro impegno per una vita di pura sopravvivenza.

Questa storia nasce in un’epoca in cui tutti i popoli erano nomadi in cerca di terra d’asilo. Mentre attraversavano il deserto, gli si presentarono e dissero:

– Vogliamo vivere nel Sahara.
– Fa molto caldo.
– Non importa.
– Fa freddo, molto freddo.
– Non importa neanche.
– Non ho abbastanza acqua.

Nel deserto non ci sono ingorghi

Poi, le città si ritirarono in silenzio. Venivano altri popoli e si svolgeva sempre lo stesso dialogo. Quando il deserto evocava il vento, il silenzio o la luce, le città fuggivano. Un giorno arrivò una città e diresse le loro domande nel deserto. Questo ha ricordato loro tutte le paure che questa terra così ostile alla vita umana presenta.

– C’è troppa luce qui.
– Abbiamo i nostri turbanti.
– Fa freddo.
– Abbiamo i nostri gandouras.
– Difficilmente piove.
– Abbiamo i pozzi e gli otri.
– Sono un enorme silenzio.
– Abbiamo spazio nei nostri cuori.
– Cosa ti aspetti da me?
– Vogliamo la pace.
– Ve la darò.
– E la libertà.
– Ve la darò.
– E forza contro i nostri nemici.
– Ve la darò.

E così è stato stretto un patto che dura ancora.

Nel deserto non ci sono ingorghi

Il deserto del Marocco

Non per niente il Marocco è anche soprannominato la terra delle dune: le sue distese desertiche favoriscono la formazione di queste dune di sabbia, rendendo così atipico il paesaggio marocchino. Rendete il deserto un’esperienza originale e lasciatevi tentare da una totale immersione sahariana: non ve ne pentirete!

Il deserto di Merzouga

Pace, tranquillità, un completo cambiamento di scenario… Questo è ciò che le vaste distese del deserto di Merzouga vi promettono. Lunghe dune larghe 5 km, tracce di zampe di finocchio, paesaggi dove risuona il silenzio… Riuscite a immaginare questo scenario da sogno? È infatti l’irresistibile fascino di Merzouga che attira sempre più visitatori da tutto il mondo, tentati dall’esperienza del deserto. È anche un’occasione d’oro per scoprire paesaggi diversi, dalle forme geologiche impressionanti: la Kasbah di Aït Benhaddou attraverso le gole del Dades per raggiungere la valle del Drâa. Le dune di Merzouga, più impressionanti che in cartolina, vi offrono tutto ciò che hanno per praticare il sandbording o il Berber Surfing! Alta come le onde, l’adrenalina è garantita!

deserto Marocco
deserto Marocco
deserto Marocco
deserto Marocco
deserto Marocco
deserto Marocco

Il deserto di Zagora

In coppia o da soli, il deserto di Zagora è un “must do & see” in Marocco! In 4×4 o in Buggy, è perfetto per scappatelle, per escursioni di 2 o 3 giorni e per esperienze autentiche. Mentre viaggiate attraverso l’arido deserto, non dimenticate di fermarvi ad ammirare i siti storici, come la Kasbah Aït Benhaddou. Impossibile rimanere insensibili al fascino di questa meraviglia, set scenico di diversi film! Le fortezze e i kasbha della valle del Drâa sono altrettanto impressionanti: nascondono mille e una storia! Alla fine del vostro viaggio, la città di Zagora vi accoglierà per condurvi in un viaggio di sensazioni e di sapori. Circondato dal suo palmeto e sovrastato da un massiccio roccioso, il luogo è semplicemente splendido. 

Immergetevi nell’atmosfera del luogo, fate un giro in cammello e liberate la mente al tramonto. Non dimenticate di cospargere la vostra tarda serata con una notte sotto le stelle!

Visitare il Sud del Marocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *