Cosa sapere sul marocco

Imformazioni

Informati meglio, prenota meglio, viaggia meglio.

Una vacanza con noi e’ una esperienza indimenticabile

Tolleranza e apertura
In Marocco si sono alternate molte civilta’ che hanno influenzato la sua identità. Questo spiega la tolleranza e la mentalità aperta dei marocchini. 

01

Geografia

Il Marocco si trova a nordest dell’ Africa. Confina a nord con lo stretto di Gibilterra e il mar mediterráneo, a sud con la Mauritania, a est con l’ Algeria. La costa marocchina si estende su 3500 km. La sua superfice e’ di 710. 850 km2.

02

Meteo

Il clima predominante e’ quello mediterráneo. Mite a ovest e al nord. Nell’ interno del paese il clima e’ piu’ continentale. La zona dell’ Atlas e’ umida, dove a volte ci si puo’ trovare anche la neve. Il sud ha il tipico clima desertico.

03

Lingua

A parte l’arabo classico, che si usa sopratutto nei mezzi di comunicazione, nelle zone del Rif e dell’Atlas si parla il Tamazight (berbero) e varia secondo le regioni. La maggior parte dei marocchini parla francese e spagnolo, molti anche inglese e italiano.

Ci rivolgiamo a chi non ama le scelte omologate, ma a chi vuole farsi sorprendere dal viaggio

Documenti

Per preparare un viaggio in Marocco, i viaggiatori italiani non dovranno far altro che assicurarsi di avere un passaporto in corso di validità minimo 6 mesi. In ogni caso, non c’è bisogno di visto se il viaggio non dura più di 3 mesi.  Se prevedi di guidare o noleggiare un veicolo, è sufficiente la patente italiana. Comunque, per evitare problemi nel caso in cui tu venga fermato da un poliziotto un po’ zelante, porta con te anche la patente internazionale. La otterrai presso l’Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile.

Un po' di storia sul

Marocco

Turismo responsabile

Religione

L’lslam è la religione ufficiale del Marocco, ma la coesistenza con le altre religioni è perfetta (la pratica delle altre religioni rivelate è garantita dalla costituzione). La giornata è scandita da cinque richiami alla preghiera. E’ il Muezzin che li chiama dall’alto del suo minareto. Durante il mese del Ramadan in Marocco si digiuna: non si beve e non si fuma dall’alba al tramonto.  I giorni si trascinano… ma le notti sono straordinarie! Il Ramadan viene praticato da ogni cittadino credente e praticante fatta eccezzione per gli ammalati, i bambini e le donne in gravidanza. Ogni anno la data del Ramadn cambia. La fine del Ramadan viene festeggiata come festa nazionale: la cosiddetta ” Festa dell’Agnello”

Origini berbere

In Marocco la presenza dell’uomo è attestata da almeno 300.000 anni. Abitato inizialmente dai Berberi, il Paese si apre all’influenza dei Fenici e dei Cartaginesi. In seguito, fino al V secolo d.C., è sottomesso al dominio dei Romani, che lasceranno delle tracce, come il sito di Volubilis, A partire dal 647 inizia la conquista araba e l’islamizzazione.

Eredità dai mille volti

La tolleranza religiosa, l’eredità andalusa e la prosperità di diverse dinastie sono all'origine dei tesori che oggi rappresentano la ricchezza culturale, artistica e architettonica del Paese. Dal XVI secolo, gli imperi di ceppo arabo, saadiani e poi alauiti, hanno garantito l’unità e l’indipendenza del Marocco. Oggi il Marocco è governato da Sua Maestà Re Mohammed VI, salito al trono il 30 luglio 1999; è il 23° sovrano della dinastia alauita, il cui regno è iniziato a metà del XVII secolo. La monarchia assicura l’unità del Paese e il regno di Mohammed VI è caratterizzato dalla volontà di costruire uno stato democratico, solidale e moderno, rispettoso delle tradizioni e della propria identità.

Benvenuto a Maroccotrips

 ci prenderemo cura dei tuoi progetti di viaggio con stile, confort e sensibilita’.

La cucina marocchina e’ molto raffinata : verdura, frutta, spezie rare e aromatiche, deliziosa carne saporita.

Mangiare e bere in Marocco

Cous Cous

pranzo tradizionale e famigliare del venerdi’, pero’ lo si puo’ trovare ogni giorno in qualsiasi ristorante. Potrai provare mille variazioni di alcuzcuz, perche’ varia secondo le regioni e la creativita’ del cuoco.

Tajine

questa parola si riferisce sia al recipiente ( piatto di terracotta con un coperchio a forma di cono) sia al contenuto ( stufato di carne, pollo o verdura cucinato molto lentamente). E’ il piatto nazionale del Marocco.

Té alla menta

freddo, caldo, si beve alla mattina, alla sera, in qualsiasi momento. Un piacere che non si puo’ negare.

I dolci

dolci al miele, feqqas di mandorle, ghoriba di mandorle o con sesamo....irresistibili!

Viaggiare con bambini

Fare un viaggio a Marocco con i vostri figli, vuol dire regalargli un’ esperienza che non dimenticheranno mai .Gli piaceranno gli spazi aperti e la liberta’ che offrono questi posti, dove si mantiene ancora il contatto con la natura. Potranno giocare nella sabbia del deserto, intercambiare esperienze e giochi con i bambini nativi del deserto. La sicurezza, la distanzia, il confort, il mangiare e il divertimento saranno le nostre priorita’ nel vostro viaggio a Marocco.

Abbigliamento

Con clima fondamentalmente asciutto è consigliabile un abbigliamento leggero di cotone per il giorno, occhiali da sole, copricapo, scarpe comode, costume da bagno, creme solari. Occorre tenere conto che nel sud del Marocco l’’escursione termica tra giorno e notte è abbastanza sensibile nelle aree interne e montuose e nel deserto, pertanto se si parte nel periodo “freddo” (novembre-febbraio) sono indispensabili k-way a portata di mano, un pail e abbigliamento pesante per la notte. 

Termini di vendita

Vi invitiamo a leggere le condizioni e i termini di prenotazione e vendita dei servizi descritti nella pagina

Regole del viaggiatore

Ricordiamo di seguito alcune elementari ma importanti norme igieniche di prevenzione per il tuo viaggio in Marocco.

Cosa mettere in valigia

Assicurati di avere a portata di mano tutto ciò di cui avrai bisogno durante il tuo viaggio in Marocco.

Informati meglio, prenota meglio, viaggia meglio.

Una vacanza con noi e' una esperienza indimenticabile